Termine di glossario

La condizione termica di un alimento equivale alla temperatura di partenza di un prodotto che dovrà essere cotto con il sistema sottovuoto.

Si parla di condizione termica quando la temperatura è uniforme in ogni punto dell’alimento, cioè dal cuore del prodotto fino alla parte più esterna.
Per ottenere ciò, è necessario mantenerlo alla stessa temperatura per un lasso di tempo più o meno lungo, a seconda del suo spessore, affinché la temperatura del prodotto si stabilizzi.

È un fattore fondamentale da tenere in considerazione per stabilire i tempi in determinati di tipi di cotture.
Infatti, un alimento mantenuto in frigorifero a +3 °C impiegherà più tempo a raggiungere la temperatura stabilita rispetto allo stesso prodotto con una condizione termica equivalente alla temperatura ambiente.